Home

Per me i colori sono degli esseri viventi, degli individui molto evoluti che si integrano con noi e con tutto il mondo. I colori sono i veri abitanti dello spazio.
(Yves Klein)

Il mondo di oggi non ha senso, perché dovrei dipingere quadri che ne hanno?
(Pablo Picasso)

Gli artisti possono colorare il cielo di rosso perché sanno che è blu. Quelli di noi che non sono artisti devono colorare le cose come realmente sono o la gente penserebbe che sono stupidi.
(Jules Feiffer)

Se i quadri si potessero spiegare e tradurli in parole, non ci sarebbe bisogno di dipingerli
(Paul Courbet)

C’è una logica colorata: il pittore non deve che obbedire a lei, mai alla logica della mente.
(Paul Cezanne)

Così il pennello sta alle mie dita come l’archetto al violino, e assolutamente per mio piacere.
(Vincent van Gogh)

Scommetto che se tu dipingessi quello che hai nel cuore, finirebbe appeso in un museo.
(Chuck Palahniuk)

Le persone che possiedono un mio quadro non comprendono bene che cosa hanno. Ogni quadro è una fiala piena del mio sangue. E’ con quella che l’ho fatto.
(Pablo Picasso)

Ogni artista intinge il pennello nella sua anima, e dipinge la sua stessa natura nelle sue immagini.
(Henry Ward Beecher)

Se la gente sapesse come dipingo, non vorrebbe più comprare i miei quadri.
(Edwin Landseer)

Dipingere è uscire da se stessi, dimenticare se stessi, preferire l’anonimato a ogni cosa e rischiare talvolta di non essere in accordo con il proprio secolo e con i contemporanei.
(Balthus)

Una linea è un punto che è andato a fare una passeggiata.
(Paul Klee)

Il colore è un potere che influenza direttamente l’anima.
(Wassily Kandinsky)

Il disegno ed il colore non sono affatto distinti. Man mano che si dipinge, si disegna. Più il colore diventa armonioso, più il disegno si fa preciso.
(Paul Cézanne)

L’animazione della tela è uno dei più difficili problemi della pittura.
(Alfred Sisley)

Dipingere è facile quando non sai come si fa, ma molto difficile quando lo sai.
(Edgar Degas)

Davanti al soggetto dovete dimenticare tutte le vostre teorie, tutte le vostre idee. Quanto di essi vi tocca realmente, verrà fuori esprimendo l’emozione risvegliata in voi dal soggetto
(Henri Matisse)

La pittura è una cosa privata; si lavora solo per pochi.
(Edouard Manet)

La pittura non deve essere esclusivamente visiva o retinica, deve “interessare” anche la “materia grigia”.
(Marcel Duchamp)

Non dipingo un ritratto che assomiglia al modello, piuttosto è il modello che dovrebbe assomigliare al ritratto.
(Salvador Dalí)

Dipingere è azione di autoscoperta. Ogni buon artista dipinge ciò che è.
(Jackson Pollock)

Non si possono dipingere eternamente donne che cuciono e degli uomini che leggono; io voglio rappresentare degli esseri che respirano, sentono, amano e soffrono.
(Edward Munch)

Il più modesto dei pittori è un vero allievo, e il migliore di tutti, perché allievo della natura.
(William Hazlitt)

La pittura deve cogliere quel rapporto che comprende il bisogno di immedesimazione con le cose e il bisogno di astrazione.
(Carlo Carrà)

Ho intenzione di distruggere, distruggere tutto ciò che esiste nella pittura. Ho disprezzo per la pittura.
(Juan Miro)

Bisogna sempre guastare un po’ il quadro per finirlo.
(Eugène Delacroix)

Le mie pitture non finiscono dove finisce la pittura. Erano già nate prima che fossero dipinte. E’ giusto che vivano anche di là della superficie dipinta.
(Andrea De Chirico)

A dipingere s’impara da soli. “Come vendere i propri quadri”, ecco quello che dovrebbero insegnare all’accademia.
(Olaf Gulbransson)

Il surrealismo è la magica sorpresa di trovare un leone nell’armadio dove si voleva prendere una camicia.
(Frida Kahlo)

Ogni volta che dipingo un ritratto perdo un amico.
(John Singer Sargent, attribuito)

Sdraiarsi sul letto sarebbe un’esperienza perfetta e suprema se solo uno avesse una matita colorata abbastanza lunga da disegnare sul soffitto.
(GK Chesterton)